full screen background image

Balotelli: Nije sigurno da ostajem – Balotelli: Non è sicuro che resto

“Nisam baš siguran da ću ostati. Moj ugovor s Interom nije prikladan i treba ga revidirati: ne znam što ć ebiti sutra. Moja je želja ostati u Milanu, iako u ovom trenutku ne mogu ništa isključiti. Inozemstvo? Ne znam. Španjolska? Bio sam jednom u Španjolskoj, na godišnjem odmoru i nisam baš vidio previše toga…”. Potpis: Mario Balotelli. Izgleda da mu scudetto – u kojeg je ugradio dosta sebe u završnom dijelu sezone – nije dovoljan.

Ernesto Paolillo, generlani direktor nerazzurra, nakon prve pobjede Interovih juniora protiv Ascolija, na završnom turniru za prvenstvo Primavera u Ortoni, rekao je: “Između civiliziranih i inteligentih osoba uvijek se nađe sporazum. Pregovori se nikada ne završavaju kod prvog susreta – rekao je –. Igrač je jako vezan za Interov dres i mislim da to treba nagraditi”.

Malo diplomacije i malo poluistina. Balotelli traži poboljšanje uvjeta, odnosnu dopunu ugovora (s ekonomskog aspekta, naravno) i određenu sigurnost s tehničkog aspekta. Inter ga ne želi izgubiti, ali trenutna smjena trenera zakočila je pregovore. U međuvremenu dečko gleda oko sebe (u Španjolskoj i Engleskoj prate ga s velikim zanimanjem) jer zna da ga njegov poseban status (čeka talijansku putovnicu čim navrši 18 godina u kolovozu) čini zanimljivim. Njegova će braća, a usput su mu i manageri, uskoro razgovarati s čelnicima kluba pa očekujem ishod.


Italia

“Non sono sicuro di rimanere, ho un contratto con l’Inter che va ridiscusso: non so cosa mi riserverà il futuro. Il mio desiderio è restare a Milano ma al momento non escludo niente. Andare all’estero? Non lo so. In Spagna? Ci sono andato una volta in vacanza ma non è che ho visto tanto… ”. Firmato Mario Balotelli. Lo scudetto da protagonista – nel finale di stagione – sembra non bastare al giovane interista.

Ernesto Paolillo, direttore generale nerazzurro, dopo l’esordio vittorioso della Primavera contro l’Ascoli nelle finali del campionato a Ortona, ha detto: “Fra persone civili e intelligenti si trova sempre un’intesa. Ogni trattativa non si chiude mai al primo incontro – ha detto –. Il giocatore è molto attaccato alla maglia dell’Inter e credo che questo sia premiato”.

Parole diplomatiche e mezze verità. Balotelli vuole un’integrazione del suo contratto (economicamente parlando) e qualche rassicurazione tecnica. L’Inter non vuole perderlo, ma al momento il cambio di allenatore frena i discorsi di campo. Allora il ragazzo si guarda in giro (in Spagna e in Inghilterra lo seguono con tanta passione, diciamo così) perché sa che il suo particolare status (attende il passaporto italiano al compimento del diciottesimo anno di età ad agosto) lo rende appetibile. I suo fratelli che gli fanno da agenti incontreranno ancora l’Inter e se ne riparlerà.




One thought on “Balotelli: Nije sigurno da ostajem – Balotelli: Non è sicuro che resto

  1. fanatico

    Mario, Mario…čemu ovakve neodmjerene izjave. Sačekaj novog trenera i razgovaraj prvo snjim pa onda javno iznosi neke planove. Mlad si i moraš još puno toga naučiti pa između ostalog i ponašanje prema javnosti. Ovo ostavlja loš dojam i nitko ne voli takve ucjenjivačke izjave.

Odgovori